www.playdrumschool.com @ All Right Reserved 2021

playdrumschool@gmail.com

PLAYDRUMSCHOOL by Beniamino Forestiere

dsc_0734 ok.jpeg
  • Beniamino Forestiere
  • Nato a Ercolano (Na), ITALY, il 13/10/48, ha studiato batteria e percussioni con il M° Vittorio Buonuomo e il M° Walter Scotti, e solfeggio, armonia e composizione con il M° Aldo Evangelisti al Liceo Musicale di Napoli, e successivamente strumenti a percussione  al Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli, dove si diploma nel 1975  sotto   la  guida  del M° Antonio Buonomo.  Svolge intensa attività come percussionista dal 1971 al 1978 sia presso l'Orchestra del Teatro di San Carlo e l'Orchestra A. Scarlatti della Rai di Napoli, sia in altre formazioni orchestrali, collaborando con importanti Direttori d’orchestra quali Ottavio Ziino, James Conlon, Kazuhiro Koizumi, Lucas Foss, Franco Caracciolo, Franco Mannino, James Lockhart, Oliviero De Fabritiis, Carlo Frajese, Ugo Rapalo.
  • Ha fatto parte stabilmente dell'ensemble “Tempo di Percussione” formato dallo staff percussivo del Teatro di San Carlo di Napoli diretto da Antonio Buonomo effettuando tournèe e registrazioni discografiche, e ha collaborato con la Nuova Compagnia di Canto Popolare e con il M° Roberto De Simone effettuando spettacoli multimediali con partecipazione al Festival dei due Mondi di Spoleto 1976, tournèe nei maggiori teatri italiani, e registrazioni discografiche. Suona in svariate formazioni da camera, di vario genere musicale, e forma il trio Suoni ed Espressioni. Nel 1977 è secondo nel concorso per timpanista nell'Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli.
  • Dal 1978 al 2017 è titolare della cattedra di Strumenti a Percussione presso il Conservatorio di  Musica N. Piccinni di Bari. Ha collaborato stabilmente come percussionista, timpanista e come solista dal 1979 al 1992 con l'Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari e con l'Orchestra del Teatro Petruzzelli, sotto la direzione di importanti Direttori d’orchestra quali Daniel Oren, Reynald Giovaninetti, Luciano Berio, Piero Bellugi, Fernando Previtali, Massimo Pradella, Alberto Zedda, Kurt Wöss, Carlo Franci, Gabriele Ferro, Gunter Neuhold, Pierluigi Urbini, Jean Paul Penin, Samuel Friedman,  Michele  Marvulli,  Donato Renzetti, Martin Turnowsky, Nino Bonavolontà, Ennio Morricone, Carlo Savina, e altri. 
  • Svolge intensa attività di percussionista come solista e in molteplici formazioni, collaborando con istituzioni varie tra cui Regione Puglia - Assessorato alla Cultura, Fondazione Piccinni, Collegium Musicum, e con musicisti e compositori di diverse estrazioni tra i quali R. Gervasio, C. Franci, P. Lepore, P. Minafra, B. Tommaso, R. Marrone, A. Ruggiero, D. Viterbo, A. Parisi, G. Goffredo, partecipando ad importanti rassegne Time Zone, Jazz Festival di Noci, Festival Castello, Fasano Jazz  e realizzando registrazioni discografiche varie. Un impegno costante lo svolge nell’ambito della musica per percussioni solo; dal 1980 in poi, crea diverse formazioni dell’ensemble " I Percussionisti di Bari" diffondendo il vasto repertorio per sole percussioni eseguendo musiche edite e inedite. Ha fondato il duo Off-Limits (1999) e il recente Matrix Percussion Ensemble (2003) formato da otto percussionisti.
  • Nel 1991 dà l'impulso vitale alla creazione ed esecuzione della performance multimediale "Uomo Percussivo" realizzando le musiche insieme al percussionista e compositore Luigi Morleo, e con l’apporto scenografico dello scultore e artista Michele Dipinto, riscuotendo notevole consenso di pubblico e di critica.
  • Dal 1993 al 1997 ha fatto parte della commissione ministeriale per la graduatoria nazionale degli aspiranti docenti di strumenti a percussione nei conservatori di musica.
  • Un particolare impegno, da sempre, lo rivolge alla marimba, studiando nuove soluzioni didattiche, nuovi modi di studio, nuove tecniche, e scrivendo testi e brani di nuova concezione; recentemente(2004) ha composto e registrato “6 Pezzi per Marimba 5.0”, e nel 2005 pubblica il CD Marimba Classical che racchiude sue trascrizioni per marimba di brani di Bach, Vivaldi, Grieg, di Lasso, Byrd, Hummel, Schumann, Tarrega. Suona una marimba Malletech 5.0 Imperial Grand.
  • Ad ottobre 2003 nell'ambito delle "6e journées de la percussion" svoltesi nel Conservatoire Superior de Paris, ha partecipato alle master class dei seguenti marimbisti: Momoko Kamiya, Mark Ford, Nancy Zeltsman, Leigh Howard Stevens, Keiko Abe, She-e Wu.
  • Ha pubblicato per la casa editrice musicale Berben di Ancona, la Papageno e la Tabla di Bari oltre 40 lavori riguardanti opere didattiche e composizioni  per Timpani, Marimba, Vibrafono, Xilofono, Tamburo, Batteria, Ensemble di percussioni e Percussione solo.
  • Nell’ambito del Conservatorio e dei progetti di istituto, realizza  6 edizioni di “Laboratorio di Percussione”, “Le giornate della Percussione (2005-06)” e un “Concorso Internazionale di Tamburo (2006)”.
  • Ha svolto, inoltre, dal 2004al 2017, incarichi di insegnamenti aggiuntivi nei corsi di 1° e 2° livello riguardanti 7 tipologie di materie.
  • L’importanza della tecnica di base del tamburo e di una specifica conoscenza del ritmo nella formazione del percussionista in generale, lo porta a tenere seminari sui “rudiments” e sue applicazioni alla batteria. 
  • Attualmente svolge una intensa ricerca sul repertorio storico del tamburo dal 1400 fino ai tempi nostri.
  • Infine, in circa 40 anni di insegnamento al Conservatorio di Bari, ha formato tre generazioni di percussionisti diplomando oltre 40 studenti, molti dei quali sono solisti e docenti di fama internazionale.
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder